Alcuni Dolci Natalizi

Categories:dolci natalizi
Rosalba Fucciolo

Ingredienti:

  • 100 gr di burro morbido
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di melassa scura (o miele di castagno)
  • 1 uovo
  • 300 gr di farina
  • ¾ di cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiaini di spezie miste (chiodi di garofano, zenzero, noce moscata e cardamomo)
  • 1/2 cucchiaino di cannella

Glassa:

  • 1 albume d’uovo
  • mezzo cucchiaino di cremon tartaro
  • 250 gr di zucchero a velo setacciato (lo zucchero e’ indicativo)
  • coloranti alimentari

Lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero. Unire la melassa e l’uovo. Setacciare la farina, il lievito, il bicarbonato e le spezie ed unirle al composto. Impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, simile alla pasta frolla. Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per una notte.
Il giorno dopo stendere l’impasto tra due fogli di carta da forno, ritagliare i biscotti della forma desiderata, dello spessore di 4 – 5 mm, posizionarli sulla teglia ricoperta di carta da forno, fare un buco in alto se volete appenderli all’albero e infornarli a 170° per 12-13 min fino a che risultino completamente dorati.

Per la glassa Royal icing

Montare a neve gli albumi, aggiungere il cremon tartaro e lo zucchero setacciato. Mescolaree fino ad ottenere una glassa lucida e abbastanza soda. Dividerla aggiungendo in ciascuna parte il colorante scelto, trasferirla in sacchetto trasparente, fare un piccolo taglietto ad un angolo e decorare a piacere i biscotti.

Ps. La glassa dev’essere di consistenza solida per le decorazioni da fare con cornetto o sach a poche, piu’ densa per ricoprire.
Per la consistenza solida bisogna aggiungere zucchero a velo fino a che facendo la prova cucchiaio vediamo che non cade piu’

le slitte

slitte, casette e biscotti glassati sono fatti con impasto pepparkakor (panpepato) e decorati con glassa Royal icing

Poi confezionate con sacchetto di biscottini 2baci di bimbo”, avvolte in cellophane e infiocchettate.


One Comment

  1. Simona Lunardi
    gennaio 13, 2015 at 4:05 pm

    Complimenti per questi capolavori, ma siete degli artisti. Io purtroppo non sono tanto brava in cucina ma mi diverto invece a creare anche capolavori ma di lana. La ristorazione collettiva è un settore delicato e bisogna essere molto pignoli per fare queste creazioni. Complimenti Simona

Lascia un commento

Name*
Email*
Url
Your message*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>